Esperimento in Usa: microchip sottopelle per timbrare il cartellino

Dal 1° agosto un'azienda del Wisconsin impianterà la nuova tecnologia tra pollice e indice dei suoi dipendenti, servirà ad accendere il pc.

858 7
858 7

Nel futuro prossimo non si timbrerà più il cartellino. Basterà un dito, e non si parla di impronte digitali, che molto spesso hanno innescato furibonde discussioni tra analisti ed esperti di diritto della privacy. La nuova frontiera sarà il microchip sottopelle per i dipendenti.

Servirà a comprare una merendina o un caffè nella pausa pranzo, ma anche timbrare la presenza sul posto di lavoro. E questo futuro ormai bussa prepotentemente alle porte. Come è accade negli Stati Uniti. Ne ha scritto “La Stampa”.

“Dal 1° agosto sarà impiantato tra indice e pollice di tutti i dipendenti del Wisconsin, Three Square Market, per fare acquisti, aprire la porta dell’ufficio, in sostanza ‘timbrare il cartellino’ e accedere al proprio computer”.

La 32M “azienda di River Falls che disegna software per i locali all’interno degli uffici dove gli impiegati vanno nei momenti ei pausa”, sarà la prima a sperimentare queste nuove tecnologie, destinate inevitabilmente a fare il giro del mondo, ma anche a sollevare infuocati poleveroni di polemica.

Il ceo di Three Square Market, Todd Westby, è però entusiasta e pronto a correre il rischio, pur di essere il pioniere in questa nuova frontiera del lavoro. Sempre secondo quanto riporta il quotidiano torinese il manager “si è imbattuto nella BioHax, azienda specializzata in sensori biometrici, che nel paese scandinavo sono già stati adottati dalla startup Epicenter. Considerando il settore in cui opera la 32M, a Westby non è parso vero di poter diventare il pioniere della nuova tecnologia, dando l’esempio ai clienti”.

In this article

Scrivi un commento

7 commenti

  1. ronin

      



    L’introduzione per legge della vaccinazione forzata è un atto con cui la classe dominante si dota della potestà legale e tecnica di entrare nei corpi delle persone e di immettervi sostanze attive senza trasparenza e senza garanzie sui loro effetti, di condizionare le persone anche dal loro interno: viene spezzato il paradigma liberale, che vuole l’uomo soggetto sì alla legge e all’autorità dello Stato, però dotato di un confine individuale, sacro, di libertà e di dignità, anche rispetto allo Stato, il quale può agire sulla persona dall’esterno, ma non dall’interno del suo corpo e sul suo sistema nervoso centrale, con strumenti tecnologici manipolatori tecnologici e non trasparenti, in violazione dell’art. 13 della Costituzione:



    Questo attentato ai diritti fondamentali dell’Uomo, questo disegno di renderlo legalmente penetrabile e manipolabile dal suo interno con strumenti tecnologici, di annullare la libertà e la dignità della persona, è la prima e più profonda ragione giuridica e politica per opporsi, anche davanti ai giudici, alla vaccinazione obbligatoria di massa, voluta e votata da quasi tutte le forze politiche, considerando anche che un domani il trattamento biochimico di massa, se si lascia passare il principio che sia lecito, potrà essere esteso agli adulti e a sostanze diverse dai vaccini.


    http://marcodellaluna.info/sito/2017/07/25/vaccini-difese-legali/
     
     

  2. ronin

      

     
    DOPO I VACCINI OBBLIGATORI AI BAMBINI IL MICROCHIP AGLI ADULTI
     
    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/07/dopo-i-vaccini-obbligatori-ai-bambini.html
     
    di Gianni Lannes
     
    Addio libertà. Anche nel belpaese la tecnocrazia ha preso il posto della democrazia. L’ultimo pretesto per il controllo totale degli esseri umani è “semplificare la vita e aumentare la sicurezza”. Dalla discarica degli Stati Uniti d’America da cui subiamo il peggio, tale dispositivo applicato agli esseri umani, è già in funzione da un pezzo. Adesso anche il telecomandato e lottizzato tg1 della Rai, al fine di sdoganare l’argomento, ovvero farlo entrare nel senso comune, scopre con anni di ritardo l’evidenza conclamata. Ma i soliti negazionisti decerebrati non avevano sentenziato dall’alto del ministero della verità ch’era tutto un complotto e si trattava di leggende metropolitane? Adesso come la mettiamo? Comunque i vaccini, come avevo documentato tempo fa, sono solo un pretesto per entrare nel corpo umano dei più piccoli (poi toccherà ai grandi come anticipato dall’Università Bocconi nel 2012). Onore al merito: uno dei pochi in Italia che ha compreso il pericolo è l’avvocato Marco Della Luna. A proposito: italiane ed italiani si ribelleranno a questa nuova forma di schiavitù?
     
     

  3. ronin

      

     
    TEMPO DI MICROCHIP TEMPO DI MATRIX
     
    http://www.controinformazione.info/tempo-di-microchip-tempo-di-matrix/
     
    Il TG1 esalta i vantaggi del microchip sottopelle – Vedi:
    Non serve il badge per entrare, c’è il microchip impiantato nella mano. Che può essere usato anche per acquistare cibo e bevande nei punti ristoro dell’azienda. Il futuro si appresta a diventare realtà in un’azienda del Wisconsin, la Three Market Square, che sarà la prima impresa negli Stati Uniti a proporre l’utilizzo di impianti grandi come un chicco di riso.
     
     
    Ad ora, a quanto pare, 50 dipendenti hanno accettato di diventare lavoratori-cyborg, con funzioni anche di carta di credito. Il chip, come spiegano i media a stelle e strisce, costa circa 300 dollari e permetterà al singolo dipendente di trasformarsi in uno ‘strumento multitasking’: sarà possibile entrare in azienda senza utilizzare il badge, si potranno aprire porte avvicinando la mano ai sensori, si potrà interagire con i computer e -last but not least- acquistare cibo e bevande come se si utilizzasse una carta di credito contactless.(adncronos)
     
    “Ci aspettiamo che l’uso della tecnologia RFID – che sfrutta campi elettromagnetici per decodificare informazioni archiviate- diventi utile in tutto: dagli acquisti negli spazi ristoro all’apertura delle porte, dall’uso delle fotocopiatrici all’accesso ai computer, dallo sblocco dei cellulari alla condivisione di biglietti da visita fino all’archiviazione di informazioni medico-sanitarie e alle operazioni di pagamento presso altri terminali RFID”, ha spiegato il Ceo della compagnia Todd Westby, che vede un futuro sempre più ‘chipped’: “Questa tecnologia, quando sarà standardizzata, potrà essere usata anche come passaporto, biglietto per i trasporti pubblici, acquisti di ogni tipo”.(ADNKRONOS).
     
    Nota: Guarda come è strano! Ci avevano raccontato che coloro che anticipavano un futuro di individui sottoposti ad un controllo attraverso il microschip innestato sotto pelle fossero dei personaggi afflitti da “manie complottiste” . Adesso si manifesta la realtà in cui ci vendono il microschip come un fattore di progresso che migliora la vita e ci rende più efficienti evitandoci le file, trasmettendo i nostri dati sanitari, permettendoci di aprire le porte, acquistare beni con pagamento automatico, ecc..  Il sistema vuole disporre di individui omologati, privati di una propria identità culturale, mentalizzati dalle stesse mode e manie, senza spirito critico, uniformati nei comportamenti e soprattutto sottoposti ad un controllo delle centrali di potere. Niente di meglio quindi del microship sotto pelle. . Un futuro di società che si spinge oltre le previsioni di Orwell.
     
     
     

  4. m.mazzoni

      

    Non è una novità in Svezia hanno iniziato ad utilizzare questi chip sottopelle anche per gli abbonamenti del treno.
    http://www.independent.co.uk/travel/news-and-advice/sj-rail-train-tickets-hand-implant-microchip-biometric-sweden-a7793641.html

  5. peter pan

      

    Scusatteme, sono in incognito per la praivacy, qui a SanRemolo hanno decisso di metterci il microcippo fra le palle…. siamo antisegnani noie, e…. nessuno reclamo senno ti licenziono, statteci vicini vicini!

  6. hedge

      

    inevitabile che succeda, il futuro avanza. Nelle grandi democrazie occidentali tecnologiche il controllo sara’ hi-tech, tramite software, indiretto e certamente accettato/voluto dai cittadini (con Facebook la gente mette in piazza tutto volontariamente!) nei paesi del terzo mondo saranno dittature vecchio stampo e un regime di polizia a imporre il controllo. Chi ha qualcosa da nascondere, deve scappare in luoghi semi-deserti o cancellarsi da tutti i conti che impongono accesso con password (a partire dagli smartphone).
     
     

    Originariamente inviato da Elmoamf: Wisconsin Company Three Square Market Becomes First In United States To Microchip Their Employees