È Ricci (Striscia la notizia) il grande ricco della TV

La sua società Stone srl possiede molti format, incassa i diritti, per cui il papà del tiggì satirico del Biscione si riempie di soldi le casse.  Striscia che …

2835 3
2835 3

La sua società Stone srl possiede molti format, incassa i diritti, per cui il papà del tiggì satirico del Biscione si riempie di soldi le casse. 

Striscia che notizia! Antonio Ricci è il paperone della tv. Il più ricco di tutti i tempi. Il papà del tiggì satirico del Biscione ha le casse della sua società piene di soldi. Dall’Imbeccata di Franco Bechis risulta che Ricci è un imprenditore che potrebbe prelevare senza battere ciglio più di 100 milioni di euro all’istante e dividerseli con l’unica socia che ha, la moglie Silvia Arnaud. I due sono proprietari della holding Stone srl, società che sforna i format, li vende e incassa i diritti.

TALK, STILE E STILETTO

Qual è il conduttore migliore dei talk politici? Chi fa più ascolti o chi si sa districarsi bene tra argomenti e ospiti? Meglio lo stile anglosassone o quello incazzoso? La stagione dei talk è ripartita e anche se non tutti sono scesi in campo lo stile dei conduttori è ben delineato. Giannini, Floris, Gruber e Fazio si possono definire pacati (anche se Fazio a volte è troppo smielato). Preferiscono lo stile anglosassone e le frecciatine. Lanciate però sempre con il sorrisetto. Vespa e Porro invece sorridono, ma poi incalzano gli ospiti con delle domande taglienti. Tipo un coltello che parte all’improvviso. Come fa anche Telese, con l’aggravante però di essere ossessionato dal ritmo, che lo rende frenetico. Al punto che interrompe i discorsi e spariglia troppo velocemente. Del Debbio e Giletti sono i più incazzosi. Stanno sempre dalla parte della gente. Sono i paladini del pubblico che sta a casa e guarda la tv con la voglia matta di partecipare e intervenire. Poi c’è Paragone. Una belva in Gabbia. Si agita, s’incazza, dice parolacce.

 

di Marco Castoro

Questo articolo e’ stato originariamente pubblicato da La Notizia

In this article

Scrivi un commento

3 commenti

  1.   

    Questi personaggi, lo dico in termini non negative, sono usciti fuori per sopperire ad una carenza di imprenditorialità.
    Una tv potrebbe produrre in proprio un programma dalla a alla z e fare profitto e invece cosa fa?
    Visto che I suoi uomini non sono all’altezza, si preferisce sub-appaltare al conduttore, all’attore all’artista in generale, la produzione di tutto, salvo poi comprare il pacchetto all inclusive.
    E quindi ricci, la de filippi, scotti….non discuto sul livello di intelligenza dei programma o sulla demenzialità. A livello imprenditoriale sono dei geni.

  2.   

    E’ proprio cosi’, Ricci impera per assenza totale di concorrenti. Programmi vecchi e ripetitivi che continuano a reggere in prima serata.

  3.   

    La forza di Ricci e’ la debolezza dell’offerta. E’ solo da poco che ci siamo liberati dal Grande Fratello, mentre l’Isola va a gonfie vele e c’e la porteremo dietro ancora a lungo. SIAMO OLD anche in tv!!!!