Hillary Clinton collassa, polmonite? Domande allarmanti sulla sua salute – VIDEO

E’ inquadrata soltanto di spalle, ma le immagini descrivono perfettamente quello che sta succedendo. Un video di 20 secondi postato su Twitter descrive i momenti in cui Hillary …

2035 37
2035 37

E’ inquadrata soltanto di spalle, ma le immagini descrivono perfettamente quello che sta succedendo. Un video di 20 secondi postato su Twitter descrive i momenti in cui Hillary Clinton abbandona prima del previsto la cerimonia per le vittime dell’11 settembre, colta da un lieve malore, poi attribuito al caldo.

La candidata democratica alla Casa Bianca si trova sul marciapiede, in attesa dell’auto che dovrà portarla via. E’ in piedi, poggiata su una colonnina e sorretta da un membro del suo staff. Appena arriva il veicolo, viene portata lentamente verso l’interno, ma è barcollante, tanto da venir sorretta anche da due agenti della sicurezza. E quasi cade a terra, poco prima di entrare in auto.

Il malore accusato da Hillary Clinton a Ground Zero e’ stato dovuto al caldo. Lo afferma il portavoce della campagna della candidata democratica che spiega come ora l’ex first lady sia a casa della figlia Chelsea e si sente molto meglio”. “Mi sento alla grande”: cosi’ Hillary Clinton a giornalisti e curiosi mentre usciva dal portone dell’edificio in cui abita la figlia Chelsea, a Manhattan. “Oggi e’ proprio una bella giornata a New York”, ha aggiunto.

Fonte: Ansa

Qui sotto: la copertina dell’ultimo numero del National Enquirer, settimanale scandalistico USA.

In serata ad Hillary Clinton è stata diagnosticata una polmonite, come ha confermato il suo medico personale in una dichiarazione dopo che la candidata democratica ha lasciato la cerimonia commemorativa a New York del 9/11 a Ground Zero a causa di ciò che, secondo i portavoce della campagna elettorale, è stato un episodio di svenimento per il caldo eccessivo.

“Il Segretario di Stato Clinton ha avuto a che fare con una tosse persistente legata ad allergie. Venerdì scorso, durante un follow-up di valutazione per la tosse che continuava a non cessare, le è stata diagnosticata una polmonite,” ha detto il suo medico, Lisa Bardack.

“Hillary è stata sottoposta a una terapia a base di antibiotici, le ho consigliato di riposare e modificare il programma della campagna elettorale. Mentre per l’evento di questa mattina, è dovuto solo a surriscaldamento e disidratazione. Ho ricevuto il suo esame clinico, adesso è ri-idratata e sta recuperando bene”, ha concluso il medico.

Hillary Clinton ha cancellato dalla sua agenda il viaggio in programma oggi e domani nella costa occidentale degli Stati Uniti, doveva volare oggi in California per due giorni dedicati alla raccolta di fondi per la sua campagna elettorale e per un’apparizione nel talk-show televisivo condotto da Ellen DeGeneres.

Indiscrezioni sul suo precario stato di salute circolano dal 2012, quando cadde sbattendo la testa procurandosi un edema cerebrale. La Bardack, che presiede il centro di medicina interna dal Mount Kisco Medical Group di New York, e’ il medico personale dell’ex first lady dal 2001 e la scorsa estate ha definito la Clinton “in eccellenti condizioni fisiche”.

La salute dei candidati gioca un ruolo fondamentale nella corsa per la presidenza. Nel 2008, perfino l’allora 47enne Barack Obama diffuse un rapporto di circa 300 pagine sulla sua salute durante la campagna elettorale. Lo stesso fece il suo rivale John McCain, che di anni ne aveva 71, e che mise a disposizione un migliaio pagine di documentazione sulla sua salute.

In this article

Scrivi un commento

37 commenti

  1. peter pan

      

    Carissimo, sarà dura incontrarci. A Gran Canaria sarò ben lontano da Las Palmas, il porto.
     Mi sa che ci risentiremo più in là, oltretutto i consuoceri stanno parecchio incasinati con la salute e anche volendo li potrò vedere solo qui a Milano, settori oncologici…..
    Ciao

    Originariamente inviato da robyuankenobi: caro PETER il 42 ì è agli ..sgoccioli… pertanto venerdì io coccodrilla ed amici partiam da savona meta il mediterraneo e potremmo pure incontrarci.. da come ti riconosco?   Lei  portava un fazzoletto giallo, simbolo della cavalleriaaaaa…..

     

  2. ronin

      

     
    Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione. Perchè la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E quello che gli altri pensano di te è problema loro.Charlie Chaplin
     
     

  3. ronin

      

     
    Mulder
    …ma che te frega…


    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…
    Charlie Chaplin

     

    Originariamente inviato da Mulder:

    Faro’ verificare se esistono, come credo,  gli estremi della diffamazione Art. 595 CP. Non posso accettare insulti gratuti,  in risposta ad un mio post molto pacato, e senza mai una sola risposta nel merito.
     

    Originariamente inviato da belfagor: Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate!     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

     

  4.   

    Sono una persona franca e dico ciò che penso.
    “vivrai meno in miseria e con meno livore,
    Se rileggi con onestà il tuo commento  non puoi che ammettere che il livore l’hai dimostrato tu con questo post.

    Originariamente inviato da belfagor: Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate!   
     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

     

  5. robyuankenobi

      

    carissimo lungi da te il farlo.  questo è lo scotto di aver maggior libertà. è il modo di usarla che deve farci riflettere. Già esiste un forte movimento politico che vorrebbe limitare la libertà di espressione..ovviamente la nostra.. perchè le loro magari le fanno cancellare. non diamogli altri motivi per interferire. magari diamoci da soli una salutare regolata. ciao Mulder te lo dice uno che di regole ne rispetterebbe poche. tipo..il fine giustifica i mezzi..che peraltro machiavelli non ha mai scritto.b

    Originariamente inviato da Mulder: Faro’ verificare se esistono, come credo,  gli estremi della diffamazione Art. 595 CP. Non posso accettare insulti gratuti,  in risposta ad un mio post molto pacato, e senza mai una sola risposta nel merito.
     

    Originariamente inviato da belfagor: Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate!     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

     

  6. robyuankenobi

      

    consuelo hai perfettamente ragione. però se allo squalo che mi addenta gli rifilo una fiocinata nessuno si lamenti. un poco della filosofia che se ti bombardo devo evitare di fare vittime civili. Riguardo a soros però la frequentazione di personaggi aiuta a gestire meglio le speculazioni. Si chiama insider trading.è un reato ma di difficile ..prova..

    Originariamente inviato da Consuelo: Soros è uno squalo, certamente da non prendere ad esempio a meno che…. non lo si voglia emulare! “L’attacco speculativo contro la lira – esordisce Soros – fu una legittima operazione finanziaria”. “Gli speculatori fanno il loro lavoro, non hanno colpe. Queste semmai competono ai legislatori che permettono che le speculazioni avvengano.” Ergo: ha un’ anima candida candita!

     

  7.   

    Soros è uno squalo, certamente da non prendere ad esempio a meno che…. non lo si voglia emulare!
    “L’attacco speculativo contro la lira – esordisce Soros – fu una legittima operazione finanziaria”.
    “Gli speculatori fanno il loro lavoro, non hanno colpe. Queste semmai competono ai legislatori che permettono che le speculazioni avvengano.”
    Ergo: ha un’ anima candida candita!

  8. robyuankenobi

      

    gli americani tifano per il sì.  vorrei vedere il contrario. secondo voi chì ambirebbe ad avere pulcinella come..servitore di 2 padroni..? 

  9. robyuankenobi

      

    caro PETER il 42 ì è agli ..sgoccioli… pertanto venerdì io coccodrilla ed amici partiam da savona meta il mediterraneo e potremmo pure incontrarci.. da come ti riconosco?   Lei  portava un fazzoletto giallo, simbolo della cavalleriaaaaa…..

  10. robyuankenobi

      

    belfy  come mai così cattivo? non conosco altrettanto bene mulder ma nello specifico se un errore ha fatto è che ciampi dilapidò  100 mila miliardi. praticamente tutte le riserve, prima di capire che aveva fatto un errore. e che errore. ma in Italia son capaci di farti pure presidente. Sul fatto è inutile documentare è noto a tutti..ovviamente dotati di una certa cultura finanziaria, astenersi perditempo e peter.v

    Originariamente inviato da belfagor: Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate!   
     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

     

  11. belfagor

      

    il capo troll Mulder per me oggettivamente e’ la quintessenza della mancanza di oggettivita’, dell’incapacita’ di superare la logica settaria bene/male, l’impossibilita’ per l’umanita’ di crescere, con tipologie umane simili.
    Se vuoi vedere uno stupido in meno, rompi lo specchio. (Francois Rabelais)
     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

  12. belfagor

      

    Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate! 
     

    Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

     

    1.   

      Faro’ verificare se esistono, come credo,  gli estremi della diffamazione Art. 595 CP. Non posso accettare insulti gratuti,  in risposta ad un mio post molto pacato, e senza mai una sola risposta nel merito.

      Originariamente inviato da belfagor: Mulder, frustrato piccolo borghese da tinello, pensa a te stesso prima che a migliorare il mondo, e vivrai meno in miseria e con meno livore, capendo per quale motivo i Soros sono modelli positivi per milioni di persone. Tu anti-capitalista, luddista, distruttore, anti-tutto. Ma per cosa sei? Produrre documenti per uno come te? AH AH AH questa e’ bella!!!!! ma ripijate!   
       

      Originariamente inviato da Mulder:  Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque… Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento. Tempo sprecato….

       

  13. belfagor

      

    va bene Consuelo, mi allineo alla tua posizione. Grazie per essere cosi’ pacata e logica.
     

    Originariamente inviato da Consuelo: Belfagor continuo ad essere della mia opinione : se la notizia postata è di tuo interesse,aspetta a te verificare e non è  mai una perdita di tempo. 
     

    Originariamente inviato da belfagor: Consuelo ho visto solo oggi la tua domanda a me, e ti rispondo senza esitazioni NO, non penso – come scrivi tu – che quando uno posta sul web qualcosa “Verificare la veredicità o meno del contenuto spetta a chi è interessato all’approfondimento” e questo da tre punti di vista: legale, morale e di onesta’ intellettuale. Come dire che io posso postare qui qualsiasi cosa, compresi link dubbi e disinformazione, o addirittura falsita’ e diffamazione, e poi spetta a te perdere tempo e fare la verifica?? Ma dai! E queste cose rimangono scritte sul web e citate e ricitate e ricopiate? Non so se mi spiego: io di te e di ronin mi fido, perche’ vi conosco, mai sai quanti troll di profesisone esistono per sviare e manipolare? ciao     

    Originariamente inviato da Consuelo: Mi sono limitata a segnalare l’articolo da dove Roby…avrebbe potuto leggere ciò che ha postato.  Verificare la veredicità o meno del contenuto aspetta a chi è interessato all’approfondimento. Non ti pare?  

    Originariamente inviato da belfagor: grazie consuelo   PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale.       

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

     

     

     

     

  14. belfagor

      

    Peter, d’accordo mi hai convinto.
    Goditi la super-vacanza e tienici informati dal wifi della nave, maledetto!
     

    Originariamente inviato da peter pan: Buon pomeriggio a tutti! Belfagor, dico la mia, per quanto può valere. Spesso Ronin e Consuelo, ma anche altri utenti, ci propongono articoli apparsi in vari blog o giornali. Se l’allegato è di interesse lo leggo, altrimenti passo oltre, loro non pretendono che tutto sia letto, io ho il diritto di leggere solo quello che mi aggrada. Non pretendo nel modo più assoluto che chi propone vada prima a controllare che non sia una bufala, se voglio approfondire vedo un po’ come poterlo fare personalmente ed  in quale modo, magari rivolgendomi alla stessa persona, ma non pretendendo certo la conferma di un qualche cosa. Spesso Ronin posta degli argomenti, confermando poi che lui si limita a proporli perchè ritiene siano di interesse comune, non necessariamente condividendone il pensiero,  e a me va bene così. Di lui e di Consuelo mi fido, come giustamente dici tu. Io ricevo spessissimo, come tutti, delle email con come mittente un nome noto e con destinatari gente di cui sono amico. Io comunque prima verifico il contenuto “visibile”, poi verifico il suo indirizzo e se non corrisponde (cavallo di troia) o ho anche il minimo dubbio cestino immediatamente. Vado a continuare a preparare la valigia, Gran Canaria mi attende, altro che il bagno 42!!!!!

     

  15.   

     Consuelo..hai ragione!. Belfagor mai una sola volta ha prodotto un documento a favore delle sue invettive…Peraltro cosa dobbiamo documentare ? Per esempio  che nel ’92 Ciampi dilapido’ 60.000 mld di lire, mentre Soros speculava allo scoperto, vendendo lire che non possedeva, avendo alle spalle i Rothshild.. E’ scritto ovunque…
    Inutile documentarlo per quelli che beatificano elementi come il veccho nazista: loro penserano sempre che e’ un Santo, senza mai produrre un solo documento.
    Tempo sprecato….

  16.   

    Belfagor continuo ad essere della mia opinione : se la notizia postata è di tuo interesse,aspetta a te verificare e non è  mai una perdita di tempo. 

    Originariamente inviato da belfagor: Consuelo ho visto solo oggi la tua domanda a me, e ti rispondo senza esitazioni NO, non penso – come scrivi tu – che quando uno posta sul web qualcosa “Verificare la veredicità o meno del contenuto spetta a chi è interessato all’approfondimento” e questo da tre punti di vista: legale, morale e di onesta’ intellettuale. Come dire che io posso postare qui qualsiasi cosa, compresi link dubbi e disinformazione, o addirittura falsita’ e diffamazione, e poi spetta a te perdere tempo e fare la verifica?? Ma dai! E queste cose rimangono scritte sul web e citate e ricitate e ricopiate? Non so se mi spiego: io di te e di ronin mi fido, perche’ vi conosco, mai sai quanti troll di profesisone esistono per sviare e manipolare? ciao   
     

    Originariamente inviato da Consuelo: Mi sono limitata a segnalare l’articolo da dove Roby…avrebbe potuto leggere ciò che ha postato.  Verificare la veredicità o meno del contenuto aspetta a chi è interessato all’approfondimento. Non ti pare?  

    Originariamente inviato da belfagor: grazie consuelo   PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale.       

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

     

     

     

  17.   

    In effetti come Troll belfagor e’ il massimo esponente…da molto tempo  ormai..
    La sua deontologia professionale gli consente di insultare chi vuole, e definire la Raggi una cogliona, o di esaltare Soros al livello di S. Francesco d’Assisi…
    Solo lui e’ esentato dal produrre documentazione nel merito delle sue balle stratosferiche…al meno che, non voglia  rimediare e comportarsi come lui chiede, sotto i tre punti di vista ” legale, morale e di onesta’ intellettuale” …
    Attendiamo congrua documentazione, specialmente sulla beatificazione di Soros…

  18. peter pan

      

    Buon pomeriggio a tutti!
    Belfagor, dico la mia, per quanto può valere.
    Spesso Ronin e Consuelo, ma anche altri utenti, ci propongono articoli apparsi in vari blog o giornali. Se l’allegato è di interesse lo leggo, altrimenti passo oltre, loro non pretendono che tutto sia letto, io ho il diritto di leggere solo quello che mi aggrada. Non pretendo nel modo più assoluto che chi propone vada prima a controllare che non sia una bufala, se voglio approfondire vedo un po’ come poterlo fare personalmente ed  in quale modo, magari rivolgendomi alla stessa persona, ma non pretendendo certo la conferma di un qualche cosa.
    Spesso Ronin posta degli argomenti, confermando poi che lui si limita a proporli perchè ritiene siano di interesse comune, non necessariamente condividendone il pensiero,  e a me va bene così. Di lui e di Consuelo mi fido, come giustamente dici tu.
    Io ricevo spessissimo, come tutti, delle email con come mittente un nome noto e con destinatari gente di cui sono amico. Io comunque prima verifico il contenuto “visibile”, poi verifico il suo indirizzo e se non corrisponde (cavallo di troia) o ho anche il minimo dubbio cestino immediatamente.
    Vado a continuare a preparare la valigia, Gran Canaria mi attende, altro che il bagno 42!!!!!

  19. belfagor

      

    Consuelo ho visto solo oggi la tua domanda a me, e ti rispondo senza esitazioni NO, non penso – come scrivi tu – che quando uno posta sul web qualcosa “Verificare la veredicità o meno del contenuto spetta a chi è interessato all’approfondimento” e questo da tre punti di vista: legale, morale e di onesta’ intellettuale. Come dire che io posso postare qui qualsiasi cosa, compresi link dubbi e disinformazione, o addirittura falsita’ e diffamazione, e poi spetta a te perdere tempo e fare la verifica?? Ma dai! E queste cose rimangono scritte sul web e citate e ricitate e ricopiate? Non so se mi spiego: io di te e di ronin mi fido, perche’ vi conosco, mai sai quanti troll di profesisone esistono per sviare e manipolare? ciao 
     

    Originariamente inviato da Consuelo: Mi sono limitata a segnalare l’articolo da dove Roby…avrebbe potuto leggere ciò che ha postato.  Verificare la veredicità o meno del contenuto aspetta a chi è interessato all’approfondimento. Non ti pare?
     

    Originariamente inviato da belfagor: grazie consuelo   PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale.       

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

     

     

  20. ronin

      

     
    Le cose non sono mai come vogliono farcele apparire
     
    http://www.controinformazione.info/la-cose-non-sono-mai-come-vogliono-farcele-apparire/
     
    di Luciano Lago
    Dopo il collasso della Hillary Clinton, avvenuto a New York, nella giornata delle cerimonie per l’11 S., emerge con forza il problema della malattia della candidata democratica alla Presidenza USA. Questo era fino adesso un “no problem” per i media ufficiali anzi, piuttosto veniva indicata come una manovra dei “cospirazionisti” quando osservatori indipendenti facevano notare che la sr.a Clinton soffriva ed aveva sofferto in passato di disturbi neurologici. Anche le immagini video di “strani comportamenti” o di difficoltà nel deambulare (nel salire una rampa di scale) venivano bollati come fantasiose menzogne. Neppure le illazioni sullo stato di salute della Hillary, fatte dal candidato Donald Trump, venivano prese troppo sul serio, in particolare quando il candidato repubblicano invitava la Clinton a rendere pubblica la sua cartella clinica.
    Tutti i media ufficiali reagivano come un solo uomo per ridicolizzare queste illazioni come il colmo di una “paranoia cospiratrice” dell’estrema destra, accennando anche alla mano di Putin nella cospirazione (poteva mancare?).
     
    Come spesso accade la verità viene alla luce ed il crollo di ieri della Clinton ha mostrato al mondo quanto fossero concrete e reali le voci che giravano sulla salute della candidata democratica, anche se mascherate da una “diplomatica” giustificazione di affezione polmonare. Di fatto una signora di 69 anni, di salute malferma, che deve affrontare una stressante campagna elettorale come quella presidenziale, era logico che prima o poi manifestasse segni di esaurimento. Le potenti lobby economiche che sospingono la candidatura della Clinton potevano rimediare a tutto e comprarsi ogni canale TV ed ogni giornale per negare le voci, ma la realtà della salute malferma della loro candidata rimaneva al di fuori delle loro possibilità.
    La prostituzione dei media alle lobby economiche viene testimoniata da giornali come il Washington Post, quello che che pochi giorni prima aveva dedicacato un lungo reportage nello spiegare quanto fosse “da imbecilli” negare la salute di ferro della candidata democratica, salvo pochi giorni dopo pubblicare un articolo ove si afferma che lo stato di salute di Hillary risulta “preoccupante”.
    D’altra parte si sapeva che la candidata democratica era già abituata a mentire su tutto, come dimostrato dalla pubblicazione delle sue mail private, aveva persino negato la sua complicità con il terrorismo e le guerre che che insanguinano il Medio Oriente, il suo ruolo nell’assassinio dell’ambasciatore USA, Chris Stevens a Bengasi, aveva occultato la sua diretta partecipazione nell’armare i gruppi terroristi che dalla Libia sono poi passati in Siria, non meraviglia che avesse mentito anche sul suo stato di salute. Le menzogne sono sempre state una costante della signora Clinton.
    La domanda che adesso si pongono gli osservatori, negli USA ed anche altrove, è quella di indovinare cosa possa accadere adesso: l’ipotesi che circola è quella che la stessa Clinton decida di abbandonare la corsa presidenziale. Secondo il “The Telegraph”, la Clinton potrebbe essere sostituita soltanto nel caso che lei stessa decida di rinunciare ma attualmente non ci sono indizi che la Hillary voglia prendere questa decisione.
    Nonostante questo, il noto giornalista David Shuster (MSNBC e Al Jazeera) ha riferito che si aspetta una riunione di emergenza, nel Comitato Nazionale Democratico, per decidere l’eventuale sostituzione della Clinton. Joe Biden y Bernie Sanders potrebbero essere i nuovi pretendenti al posto di candidato, in sostituzione della Clinton, rimanendo al suo posto il candidato vicepresidente Tim Kaine, già designato.
    Secondo le regole del Partito deve essere il Comitato a decidere ed i membri del direttivo dovranno essere loro a votare per i nuovi candidati. Si può immaginare quale sordida lotta al coltello senza esclusione di colpi condurranno le lobby per favorire il proprio candidato al posto di altri.
    Alcuni osservatori già preannunciano per le prossime ore in cui si andrà eventualmente a decidere, come la “notte dei lunghi coltelli”.
     
     

  21.   

    Qualcuno dovrebbe meditare.
    Chi crede che con il denaro si possa fare di tutto è indubbiamente pronto a fare di tutto per il denaro.(H. Beauchesne)
     
    Il denaro non ha ancora mai reso un uomo felice, e né lo farà mai. Non c’è nulla nella sua natura che possa produrre felicità. Più un uomo ne possiede, più ne desidera. Invece di riempire un vuoto, ne crea uno.(Benjamin Franklin)
     

  22. ronin

      

     
    belfagor
    a questo indirizzo, qualche articoletto sul “filantropo benefattore soros”
     
    http://www.controinformazione.info/?s=soros

     

  23. ronin

      

     
    belfagor
    a me, della Killary basta la faccia…
    vedi vignetta…

     

  24. belfagor

      

    caro roby, diffido di tutti i grandi giornali in mano ai padroni ma…. Libero mi sembra il peggio del peggio, per cafonaggine beceraggine mancanza di stile; deve avere un’immagine dei propri lettori come omuncoli in canottiera che ruttano in televisione mangiando pizza. Io, e anche tu, ho standard e stile di vita un pochino (!) piu’ alti. Il Fatto non l’ho mai comprato una sola volta in edicola (da 2-3 non compro nessun giornale in edicola – prima compravo Corriere e 24Ore ) ma almeno non prende contributi pubblici all’editoria, unico in Italia, e non ha come padrone un qualsiasi industriale del cappero voglioso di potere e inciuciato con la politica, o no?
    Su Soros, lascia che io ti dica: per me e’ una leggenda come Buffett, vorrei essere al loro posto!!!
    Pensa che Soros come fondatore del primo hedge funds nel mondo, ultra-miliardario, invece di spararsi i soldi in donnine, aerei, case e isole in Nuova Zelanda si dedica alla politica e a cause umanitarie, appoggiando il partito democratico USA e mille altre cause, a cui io sono vicino. Tutti i denigratori di Soros sul web non sanno un caz…. di finanza e borsa, credimi Roby. Ma tu si che sai! E allora?  per me, VIVA SOROS!!!
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: caro BELFY  e se una notizia ..tipo libero… la leggi invece su il fatto quotidiano oppure la repubblica ovvero il mitico corriere  saresti così negativo sulla ipotesi?  che, rimane al momento tale? Sul soros ..padre… trafficone  penso non ci sian dubbi. almeno.

     

  25. robyuankenobi

      

    carissima  negli USA  capita spesso.  abbinare ..per prender voti in tutti gli schieramenti… un cane che abbaia ad uno che morde è la norma.. A meno chè ..non gli sia stato imposto. vedete potente..si fa per dire.. il presidente lo diventa dopo . Prima è espressione di lobbyes e di poteri. Come in Italia in effetti. solo che in USA  è più trasparente e regolato per legge. da noi si fanno le leopolde .In usa le chiamano lobbyes.

    Originariamente inviato da Consuelo: Che cosa unisce Hillary Clinton a Tim Kaine tanto da averlo voluto come vice? Direi proprio nulla! *Kaine adamantly opposed the War on Iraq. Hillary was a strident backer. *Kaine opposed reduction of military and veteran benefits. Clinton advocated for ‘redeployment and caps on troops’, and a reduction in military spending. https://helenaglass.net/2016/09/06/tim-kaine-a-soros-pick-for-ailing-hillary/ *Kaine criticized the No child Left Behind Act. Hillary supported it. *Kaine supported coal. Clinton opposed it. *In order to balance the Virginia budget, Kaine put through budget cuts that required higher tuition for public universities. Hillary wants free public university education.

     

  26.   

    Che cosa unisce Hillary Clinton a Tim Kaine tanto da averlo voluto come vice? Direi proprio nulla!
    *Kaine adamantly opposed the War on Iraq. Hillary was a strident backer.
    *Kaine opposed reduction of military and veteran benefits. Clinton advocated for ‘redeployment and caps on troops’, and a reduction in military spending.
    https://helenaglass.net/2016/09/06/tim-kaine-a-soros-pick-for-ailing-hillary/
    *Kaine criticized the No child Left Behind Act. Hillary supported it.
    *Kaine supported coal. Clinton opposed it.
    *In order to balance the Virginia budget, Kaine put through budget cuts that required higher tuition for public universities. Hillary wants free public university education.

  27. robyuankenobi

      

    caro BELFY  e se una notizia ..tipo libero… la leggi invece su il fatto quotidiano oppure la repubblica ovvero il mitico corriere  saresti così negativo sulla ipotesi?  che, rimane al momento tale? Sul soros ..padre… trafficone  penso non ci sian dubbi. almeno.

  28. robyuankenobi

      

    caro belfy guarda che i dubbi  sono già espressi nel mio intervento e Consuelo fa bene a ribadirli. Però capita spesso che teorie cosidette cospirazionistiche si rivelino poi molto ma molto reali . ti ricordi il caso berlusconi? quando già mesi prima qualcuno era già alla ricerca di un sostituto? Mi pare che tu operi nel mondo giudiziario. sicuramente non ho nulla da insegnarti. ultimamente gli angelucci hanno cambiato il direttore del loro giornale..che non compro più, cercando una sponda renziana… bisiness is bisiness  nel più malleabile e filo SI al referendum vittorio feltri, Tu poi sei ..de roma  me pare… Cosa han visto le mura di piazzale clodio ed il famoso porto delle nebbie lo conosci meglio di me. Ciao

    Originariamente inviato da belfagor: grazie consuelo   PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale.     
     

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

     

  29.   

    Mi sono limitata a segnalare l’articolo da dove Roby…avrebbe potuto leggere ciò che ha postato. 
    Verificare la veredicità o meno del contenuto aspetta a chi è interessato all’approfondimento. Non ti pare?

    Originariamente inviato da belfagor: grazie consuelo   PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale.     
     

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

     

  30. belfagor

      

    grazie consuelo
     
    PS: detto questo, mi aspetterei fonti un poco piu’ autorevoli (ih ih) visto che impostare una teoria della cospirazione su un articolo di un giornale italiano squalificato come Libero (che poi libero non e’ affatto perche’ i padroni sono gli Angelucci, nota famiglia di destra con impero farmaceutico) giornale che a sua volta cita di striscio una foto in cui appare (di striscio) il figlio di Soros ad un evento in cui c’era il candidato democratico a vice-presidente degli Stati Uniti, beh, non aggiungo altro, vostro onore. Cari signori della giuria, compreso robyuankenobi, ho finito, ma come ultima osservazione – prima di chiudere- vorrei mettere in evidenza che tutte le teorie cospirazioniste nascono e crescono sul web, come abbiamo visto in questo caso, in base non a fatti e argomenti circostanziati, ma a puro cazzeggio riciclato un milione di volte sul web e sui social media, ecco la malattia del secolo che portera’ al collasso della nostra bella civilta’ occidentale. 
     
     

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

  31. robyuankenobi

      

    la nostra consuelo caro belfy ti ha risposto . probabilmente è lo stesso articolo  letto da me. grazie consuelo.

    Originariamente inviato da Consuelo:  Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford. Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros. di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

     

  32.   

     Nella costituzione americana c’ è una peculiarità: se il presidente in carica dovesse lasciare e dimettersi spontaneamente oppure morire durante il suo mandato, gli succederebbe automaticamente nel ruolo il vicepresidente. È sufficiente ricordare i due precedenti degli ultimi 50 anni; il primo con John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas nel novembre del 1963, al quale subentrò il vicepresidente Lyndon Johnson; e il secondo nel 1975 quando Richard Nixon si dimise in seguito allo scandalo Watergate, sostituito dal vicepresidente Gerald Ford.
    Qualche osservatore repubblicano inizia a pensare che in realtà il vero obiettivo dei democratici non sia tanto quello di avere la Clinton alla Casa Bianca, quanto quello di assicurarsi la vittoria e poi in caso di impossibilità per Hillary di continuare a causa del suo precario stato di salute, spingere per le sue dimissioni e far diventare presidente il candidato vicepresidente Tim Kaine, già senatore nello Stato della Virginia, immortalato non molto tempo fa sorridente affianco ad Alexander Soros, figlio del più noto speculatore George, le cui email hackerate in questi giorni hanno rivelato come il finanziere globalista ungherese sia in realtà il vero deus ex machina della politica estera dell’ UE e degli Usa. Insomma, non è da escludere che alla fine a controllare il Presidente degli Stati Uniti sarà Soros.
    di Paolo Becchi e Cesare Sacchetti
    http://www.liberoquotidiano.it/gallery/esteri/11962861/hillary-clinton-malata-foto-fanno-tremare-america.html

  33. robyuankenobi

      

    non mi ricordo  dove l’ho letto perchè ne leggo diversi .ma credimi non è una mia invenzione , io non ci sarei mai arrivato però se fai ricerche soros vicepresidente con clinton  forse quaccheccosa vien fuori. poi abbiam uno specialista di ricerche …MARIOOOOO pensaci tu.

    Originariamente inviato da belfagor: vero, lo stato di salute della Clinton entra prepotentemente in campagna elettorale. Leggevo che sia nel caso eletta lei oppure quel clown col riporto, il prossimo sara’ in ogni caso il presidente Usa piu’ vecchio della storia americana. Bella robyuankenobi la tua tesi cospirazionista della Clinton eletta, poi dimissioni e il suo vice Tim Kaine che diventa presidente, dove l’hai letta?? Posti l’articolo acca’?  Intanto almeno della Clinton si ha la cartella clinica, di Trump, un’emerita fava. Niente referti medici, niente tasse, nasconde tutto.  
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: tutto è possibile ma alcuni giorni or sono leggevo una interessante analisi. la Clinton è ammalata ma cercherà di farsi eleggere per poi per motivi di salute ladciare il posto al vice che è molto amico di SOROS. l’articolo terminava con .. sarà SOROS a nominare il presidente USA?  analisi un pochino tirata ma gli USA  ci hanno abituato anche a questo.  Certo la o le malattie della clinton entran prepotentemente in campagna elettorale. gli esiti mi sembran incerti.

     

     

  34. belfagor

      

    vero, lo stato di salute della Clinton entra prepotentemente in campagna elettorale. Leggevo che sia nel caso eletta lei oppure quel clown col riporto, il prossimo sara’ in ogni caso il presidente Usa piu’ vecchio della storia americana. Bella robyuankenobi la tua tesi cospirazionista della Clinton eletta, poi dimissioni e il suo vice Tim Kaine che diventa presidente, dove l’hai letta?? Posti l’articolo acca’?  Intanto almeno della Clinton si ha la cartella clinica, di Trump, un’emerita fava. Niente referti medici, niente tasse, nasconde tutto.
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: tutto è possibile ma alcuni giorni or sono leggevo una interessante analisi. la Clinton è ammalata ma cercherà di farsi eleggere per poi per motivi di salute ladciare il posto al vice che è molto amico di SOROS. l’articolo terminava con .. sarà SOROS a nominare il presidente USA?  analisi un pochino tirata ma gli USA  ci hanno abituato anche a questo.  Certo la o le malattie della clinton entran prepotentemente in campagna elettorale. gli esiti mi sembran incerti.

     

  35.   

    Lisa Bardack.
    E’ lo stesso medico che firma la cartella clinica  da cui emerge una diagnosi piuttosto seria : complex partial selzures subtropical vascular dementia.
     

  36. robyuankenobi

      

    tutto è possibile ma alcuni giorni or sono leggevo una interessante analisi. la Clinton è ammalata ma cercherà di farsi eleggere per poi per motivi di salute ladciare il posto al vice che è molto amico di SOROS. l’articolo terminava con .. sarà SOROS a nominare il presidente USA?  analisi un pochino tirata ma gli USA  ci hanno abituato anche a questo.  Certo la o le malattie della clinton entran prepotentemente in campagna elettorale. gli esiti mi sembran incerti.